07/01/2010
2012 Anno Internazionale delle Cooperative
L’Onu proclama il 2012 Anno Internazionale delle Cooperative: è il riconoscimento del modello cooperativo come uno dei fattori principali di sviluppo economico e sociale
Lo scorso 18 dicembre durante l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, gli Stati Membri hanno approvato la Risoluzione (A/RES/64/136) che proclama il 2012 Anno Internazionale delle Cooperative.
La risoluzione Onu riconosce che il modello imprenditoriale cooperativo è uno dei fattori principali dello sviluppo economico e sociale, che promuove la piena partecipazione allo sviluppo economico e sociale dei popoli nel mondo sviluppato e in quello in via di sviluppo e, in particolare, che le cooperative contribuiscono allo sradicamento della povertà. La risoluzione incoraggia anche tutti i governi a creare un ambiente di maggiore sostegno allo sviluppo cooperativo, particolarmente quando si tratta di garantire il finanziamento per il rafforzamento delle capacità.

Pauline Green, presidente dell’ICA, International Cooperative Alliance, di cui il Credito Cooperativo è membro, ha affermato che “il modello cooperativo è la scelta migliore e offre le basi per un modo più sostenibile di fare attività imprenditoriale rispetto ai modelli capitalistici tradizionali attualmente sotto esame. Ciò che distingue questo modello dagli altri è che le cooperative, siano esse di piccoli agricoltori o grandi entità di proprietà dei consumatori, condividono i valori di democrazia, solidarietà, uguaglianza, self-help e auto-responsabilità, creando imprese al servizio dell’interesse più ampio rispetto alla massimizzazione del profitto per pochi”.

In tutto il mondo le cooperative annoverano circa 800 milioni di soci in oltre 100 paesi e si stima che rappresentino più di 100 milioni di posti di lavoro. Proprio in queste settimane il Credito Cooperativo italiano ha raggiunto il suo milionesimo socio.
Banner
InvestiPer Scelta

CartaBCC - Una carta per ogni esigenza