27/02/2010 Comunicazioni
1° marzo 2010. P.S.D. – La nuova Direttiva sui Servizi di Pagamento

Recepimento PSD. Informativa alla nostra Clientela


Il 1° Marzo 2010 entrerà in vigore la nuova Direttiva Europea sui servizi di pagamento recepita dal Governo Italiano con Decreto Legislativo n. 11 del 27 gennaio 2010 "Attuazione della direttiva 2007/64/CE”: Payment Service Directive (PSD), un ulteriore passo verso la creazione di un unico mercato dei servizi bancari e finanziari nell’Unione Europea, con l’obiettivo di facilitare la libera circolazione delle merci, delle persone, dei servizi e dei capitali.

La nuova Direttiva si applica a tutti i servizi di pagamento in Euro e nelle altre valute degli Stati Membri dell’UE, esclusi i servizi che si basano su titolo cartaceo (assegni, effetti cambiari, ecc.).

Riassumiamo le principali novità previste dalla Direttiva, che La interessano a partire dal primo marzo 2010:

Tempi di esecuzione: i bonifici nazionali e all'interno degli altri Paesi dell'Unione Europea avranno tempi certi di esecuzione; in particolare - se denominati in Euro - saranno eseguiti, salvo il caso di specifici accordi in deroga, entro un giorno lavorativo.

Disponibilità dei fondi e data valuta: per i fondi ricevuti da un'altra banca – se denominati in Euro - la data di disponibilità e la data valuta applicata sul conto corrente coincideranno sempre con la data in cui è avvenuto l'accredito dei fondi sul conto della nostra Banca; in altre parole non saranno più applicati gli "stacchi valuta" sugli importi ricevuti attraverso i servizi di pagamento rientranti nell'ambito della Direttiva (Bonifici, RID, RiBa, ecc.).

Abolizione delle vecchie coordinate bancarie (ABI-CAB-CC): il codice IBAN sarà l'unico identificativo per l'esecuzione dei bonifici nazionali. Quindi, non sarà più possibile eseguire bonifici sulla base delle "vecchie" coordinate bancarie, neanche previo il pagamento della specifica penale in uso dal 30 giugno 2008, che di conseguenza verrà abolita.

Abolizione della data valuta antergata: non sarà più possibile chiedere l'accredito dei fondi sul conto di un beneficiario con una data valuta anteriore o pari alla data di disposizione dell'ordine (prassi della cosiddetta valuta "antergata"); pertanto i bonifici potranno essere disposti con indicazione di data valuta fissa di accredito banca beneficiario, solo se la stessa è posteriore di un giorno lavorativo rispetto alla data dell’ordine. Ipotizzando, ad esempio, che un cliente intenda disporre un bonifico per l'accredito al beneficiario il 27 del mese, dovrà avere cura di disporre il pagamento non più tardi del 26 del mese ed entro il cut-off time (ore 13.00 se da home banking, ore 15:45 se da sportello).

NB: Se dispone un bonifico da Corporate Banking di altri istituti (Corporate Passivo) i termini di cut-off su indicati si riducono di 2 ore (tempi tecnici previsti per il colloquio tra gli Istituti). Le disposizioni di bonifici ricevute dopo gli orari di cut-off s’intendono ricevute nella giornata operativa successiva.

La Sua Succursale è a disposizione per fornirLe ogni ulteriore informazione.

La nostra banca opererà al fine di minimizzare gli impatti sull’operatività, effettuando peraltro tutte le attività necessarie per garantire il rispetto delle nuove norme.

Pontinia, 27 Febbraio 2010

Banner
InvestiPer Scelta

CartaBCC - Una carta per ogni esigenza