05/10/2010
Verso la Settimana Sociale dei cattolici italiani: il contributo del Credito Cooperativo
Ogni anno da quasi mezzo secolo, la Settimana Sociale dei cattolici italiani è un appuntamento di grande rilievo. Lo è anche per il Credito Cooperativo che svolge la propria attività imprenditoriale con una prioritaria e ben definita ispirazione etica.

In preparazione dell’incontro programmato a Reggio Calabria dal 14 al 17 ottobre prossimo, l’Ecra, l’editrice del Credito Cooperativo, ha pubblicato Il coraggio di testimoniare. Quattro proposte del Credito Cooperativo per la rinascita della Comunità Italia. Un contributo alla 46° Settimana Sociale dei Cattolici Italiani. Il libriccino parte dall’analisi dell’attuale situazione economica, caratterizzata da una grave crisi finanziaria con profondi e drammatici riflessi sulla vita quotidiana di milioni di persone, e cerca di produrre un apporto alla considerazione degli sviluppi della stessa.

Bene comune, solidarietà, partecipazione sono concetti che determinano il senso profondo della cooperazione, nonostante i tanti mutamenti avvenuti dalla metà del XIX secolo ad oggi. E’ importante non solo vivere tali valori, ma anche testimoniarli. E per questo si rende necessaria una maggiore coscienza delle specificità valoriali del Movimento.
La responsabilità sociale che orienta, infatti, l’agire delle BCC-CR è da sempre particolarmente sollecitata nei momenti di maggiore difficoltà, come insegna la storia più che centenaria della cooperazione di credito, dalle prime Casse ottocentesche alle moderne Banche di Credito Cooperativo. Deve esserlo tanto più oggi, dopo che l’enciclica Caritas in Veritate promulgata da papa Benedetto XVI nel 2009 ha riconosciuto il ruolo prezioso del nostro modo di fare banca, sintesi equilibrata di etica e mercato.
 
Scarica il contributo del Credito Cooperativo 
Banner
InvestiPer Scelta

CartaBCC - Una carta per ogni esigenza