10/06/2011
Seminario di iDEE sul tema Equilibrio tra lavoro e famiglia

iDEE, l’Associazione delle donne del Credito Cooperativo, organizza a Roma, il prossimo 17 giugno, un evento che avrà per tema Equilibrio tra lavoro e famiglia. L’integrazione della donna nella vita economica.

Obiettivo del seminario, che si terrà presso il Palazzo della Cooperazione (via Torino, 146 – Roma, orario: 9,30-13,00), è quello di evidenziare il contributo delle donne per lo sviluppo del Paese, nonché gli strumenti e le politiche che possono favorirlo. È stato, infatti, misurato che se si chiudesse il divario di genere in Italia, ci sarebbe un aumento del Pil del 24%. In questo senso, un ruolo specifico rivestono le politiche di conciliazione tra lavoro e famiglia.

La mattinata di studio vedrà la partecipazione di esperti provenienti da diversi settori: bancario, accademico e istituzionale. Tra i relatori che hanno assicurato la propria partecipazione: Stefano Zamagni (Università di Bologna), Mariella Taliercio (Banca di Italia), Gianna Zappi (Associazione Bancaria Italiana), Roberta Nunin (Università di Trieste), Barbara Poggio (Università di Trento), Anna Bonfrisco (senatrice del Pdl) e Alessia Mosca (parlamentare del Pd), entrambe promotrici della legge sulle “quote rosa” nei Consigli di amministrazione.

Modererà il seminario Monica D’Ascenzo, giornalista de Il Sole 24 Ore e autrice del libro Fatti più in là. Donne al vertice delle aziende: le quote rosa nei CdA, volume nel quale è censita l’iniziativa promossa da iDEE e Federcasse relativa alla Raccomandazione per l’inserimento di almeno una donna nei CdA delle banche e società del Credito Cooperativo.
L’incontro, che si propone di andare oltre le tematiche strettamente “di genere”, può rappresentare dunque l’occasione per una riflessione più ampia sulla modulazione e strutturazione del lavoro in un futuro nel quale conciliazione e valorizzazione del contributo femminile potranno essere declinate diversamente dal presente.
Banner
InvestiPer Scelta

CartaBCC - Una carta per ogni esigenza