15/11/2011
Una maratona speciale contro le mafie

L’Italia va per... corsa. Una maratona contro le mafie e il doping
di Giuseppe Papaluca. Prefazione di don Luigi Ciotti, Ecra, 2011

Un originale giro d’Italia in 19 tappe, organizzato dall’Associazione Libera di don Luigi Ciotti – che apre il libro con una prefazione –  per far conoscere ai ragazzi (ma anche agli adulti) vicende e personaggi straordinari della lotta a tutte le mafie.
In questo diario dai toni scanzonati e divertenti (nonostante l’argomento), dedicato ai giovani, Pino Papaluca, maratoneta impegnato nel sociale non nuovo a simili tour, tratteggia con rigore i profili dei protagonisti più noti della guerra contro la criminalità organizzata, come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Pio La Torre, e di altre figure forse meno conosciute, ma altrettanto esemplari come Peppino e Felicia Impastato, Eddie Cosina, Renata Forte.
E, da podista appassionato, non perde l’occasione per mettere in guardia dai rischi del doping nello sport dilettantistico e professionistico.
Giuseppe Papaluca inizia a correre nel 1990 dopo aver superato le conseguenze  di un grave incidente e anche il rischio dell’amputazione della gamba. Partecipa a numerose maratone, correndo con una protesi in goretex al ginocchio, fra le quali New York, Londra, Parigi, Vienna e Des Sables (250 chilometri nel deserto marocchino in autosufficienza alimentare). Alla fine degli anni ’90 alla corsa affianca l’impegno sociale collezionando imprese come i 500 chilometri nel deserto australiano in favore degli aborigeni, a Manaus, nella foresta amazzonica, per protestare contro la deforestazione, sulla Muraglia Cinese contro la persecuzione dei monaci buddisti, i 3.200 chilometri da Mosca a Roma, con l’arrivo il 24 dicembre 1999 in Piazza San Pietro in occasione dell’anno giubilare e per un ideale abbraccio con la Chiesa Ortodossa, sottolineato in un messaggio di Papa Giovanni Paolo II.
Nel nuovo millennio i 1.012 chilometri tra Amman e Baghdad in favore delle vittime civili colpite dall’embargo, le nove maratone in nove giorni, ognuna dedicata ad un’associazione umanitaria, la corsa verso Gerusalemme assieme ad un musulmano e ad un musulmano e ad un ebreo. È inoltre impegnato in progetti di volontariato in Italia, Perù e Kenia.

L’Italia va per... corsa. Una maratona contro le mafie e il doping
di Giuseppe Papaluca. Prefazione di don Luigi Ciotti, Ecra, 2011

Banner
InvestiPer Scelta

CartaBCC - Una carta per ogni esigenza